Ministero per i Beni e le Attività     Culturali

Biblioteca Universitaria di Cagliari

La Biblioteca Universitaria di Cagliari nasce nel 1764, durante il regno di Carlo Emanuele III di Sardegna, su impulso del sovrintendente agli Affari di Sardegna il conte Gianbattista Lorenzo Bogino, con la promulgazione di un atto di restaurazione dell'Università di Cagliari.
L'intento del provvedimento era volto al rafforzamento ed alla qualificazione dell'intero Ateneo che aveva perso di prestigio impoverendosi pesantemente sia dal punto di vista didattico che culturale. Il Sovrano sabaudo dotò l'Università di una nuova ed aggiornata organizzazione ed istituì, per la prima volta una biblioteca a cui doveva essere destinata un'apposita sala, nella nuova sede che, progettata dall'architetto Belgrano di Famolasco, venne edificata sul Bastione del Balice ed inaugurata nel 1770.
La sala destinata alla Biblioteca, chiamata comunemente Sala Grande, venne corredata di scaffalature posizionate lungo tutto il perimetro murario ed a piena altezza, scaffalature in cui dovevano trovar collocazione ... i migliori libri in ogni facoltà, onde si gli studenti, che altri sieno in caso all'opportunità di farvi corso, libri che dovevano formare la biblioteca vera e propria grazie agli acquisti disposti dal Magistrato sopra gli Studi a cui competeva anche il modo di assicurare la loro custodia e conservazione.

 

News

15/10/2016 Angeli di carta
L'Esposizione Angeli di carta che intende evidenziare il legame tra letteratura, musica, religione e l'immaginario angelico nelle diverse tradizioni culturali, attraverso una selezione di testi antichi e rari della Biblioteca Universitaria di Cagliari, viene prolungata sino a Venerdì 21 Ottobre previo appuntamento.
Contattare tramite mail bu-ca.urp@beniculturali.it oppure telefonare ai numeri 070 661021 - 070 66102222 l’Ufficio U.R.P.
19/08/2016 20 Agosto 2016 - Chiusura al pubblico
Domani Sabato 20 Agosto 2016
sarà effettuata la disinfestazione dei locali pertanto per motivi di sicurezza la Biblioteca resterà chiusa.
19/07/2016 ORARIO ESTIVO E CHIUSURA PER REVISIONE
ORARIO ESTIVO E CHIUSURA PER REVISIONE
Agosto 2016
Dal 1 al 8 e dal 23 al 31
Lunedì – Sabato 8.15 – 13.40

Dal 9 al 22
Lunedì – Sabato 10.00 – 12.00*
*Attivi esclusivamente i servizi di restituzione prestito, consultazione cataloghi e informazioni bibliografiche

 

Eventi

Di seguito vengono elencati gli ultimi eventi ospitati dalla Biblioteca Universitaria di Cagliari:

25/11/2016 Il bastione di San Filippo e le fortificazioni piemontesi a Cagl
Venerdì 25 novembre 2106 - ore 17.00
Sala Settecentesca
Conferenza sul Bastione di San Filippo e sulle fortificazioni realizzate in periodo sabaudo a Cagliari. Il Bastione di San Filippo, come il Bastione del Beato Emanuele (situato tra il Viale Buoncammino e il Belvedere), venne realizzato tra il 1728 ed il 1733 su progetto dell'ingegnere militare Antonio Felice De Vincenti. Ne parleranno Donatella Rita Fiorino e Valeria Santoni.
Ingresso libero
24/11/2016 L'invito del Buddha al risveglio
Incontro con l'abate del monastero buddista Santacittarama di Rieti, Ajahn Chandapalo, sui temi della meditazione e della consapevolezza. Nato a Preston, in Inghilterra, inizia a interessarsi alla meditazione buddista durante l'ultimo anno della facoltà di ingegneria a Lancaster. Dal 1993 è in Italia presso il monastero di Santacittarama, dove è autorizzato a selezionare i candidati adatti alla formazione monastica. Tiene regolarmente insegnamenti in varie parti d'Italia e all'estero.
Ingresso libero
18/11/2016 La battaglia di Cornus
Venerdì 18 novembre 2016 - ore 17.00
Biblioteca Universitaria di Cagliari
sala Settecentesca
Via Università, 32 - Cagliari

ISTITUTO ITALIANO DEI CASTELLI - SEZIONE SARDEGNA

Conferenza sul tema della storica battaglia di Cornus. Cornus è il nome dell'antica città sarda che divenne famosa durante la lotta decisiva che si svolse durante la seconda guerra punica, nel 215 a.C., tra i sardo-punici guidati da Amsicora e dal figlio Josto contro il console romano Tito Manlio Torquato. Ne parlano Michele Pintus e Pietro Scanu.
Ricostruzione di armamenti a cura di SARDINIA ROMANA
INGRESSO LIBERO