Ministero per i Beni e le Attività     Culturali

Biblioteca Universitaria di Cagliari

La Biblioteca Universitaria di Cagliari nasce nel 1764, durante il regno di Carlo Emanuele III di Sardegna, su impulso del sovrintendente agli Affari di Sardegna il conte Gianbattista Lorenzo Bogino, con la promulgazione di un atto di restaurazione dell'Università di Cagliari.
L'intento del provvedimento era volto al rafforzamento ed alla qualificazione dell'intero Ateneo che aveva perso di prestigio impoverendosi pesantemente sia dal punto di vista didattico che culturale. Il Sovrano sabaudo dotò l'Università di una nuova ed aggiornata organizzazione ed istituì, per la prima volta una biblioteca a cui doveva essere destinata un'apposita sala, nella nuova sede che, progettata dall'architetto Belgrano di Famolasco, venne edificata sul Bastione del Balice ed inaugurata nel 1770.
La sala destinata alla Biblioteca, chiamata comunemente Sala Grande, venne corredata di scaffalature posizionate lungo tutto il perimetro murario ed a piena altezza, scaffalature in cui dovevano trovar collocazione ... i migliori libri in ogni facoltà, onde si gli studenti, che altri sieno in caso all'opportunità di farvi corso, libri che dovevano formare la biblioteca vera e propria grazie agli acquisti disposti dal Magistrato sopra gli Studi a cui competeva anche il modo di assicurare la loro custodia e conservazione.

 

News

19/08/2016 20 Agosto 2016 - Chiusura al pubblico
Domani Sabato 20 Agosto 2016
sarà effettuata la disinfestazione dei locali pertanto per motivi di sicurezza la Biblioteca resterà chiusa.
19/07/2016 ORARIO ESTIVO E CHIUSURA PER REVISIONE
ORARIO ESTIVO E CHIUSURA PER REVISIONE
Agosto 2016
Dal 1 al 8 e dal 23 al 31
Lunedì – Sabato 8.15 – 13.40

Dal 9 al 22
Lunedì – Sabato 10.00 – 12.00*
*Attivi esclusivamente i servizi di restituzione prestito, consultazione cataloghi e informazioni bibliografiche
07/06/2016 Venerdì 10 c.m. chiusura Sala Sarda e Sala Bibliografia.
Si comunica che il giorno Venerdì 10 Giugno 2016
per consentire il potenziamento della rete ADSL della Biblioteca, verranno chiuse al pubblico le seguenti sale :

• nella mattina dalle ore 09,00 la Sala Sarda,
• il pomeriggio la Sala Bibliografia sino ad ultimazione dei lavori.

Gli operai transiteranno con il materiale, oltre che nelle Sale anche nei corridoi dei bagni, nell’ingresso Si richiede agli utenti di prestare la massima attenzione nel caso si dovesse transitare in queste zone.

 

Eventi

Di seguito vengono elencati gli ultimi eventi ospitati dalla Biblioteca Universitaria di Cagliari:

02/07/2016 Concerto Per Violino E Chitarra
Biblioteca universitaria di Cagliari
Sala Settecentesca, via Università 32
Sabato 2 luglio 2016 - ore 12.30

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CAGLIARI

CONCERTO PER VIOLINO E CHITARRA
Omaggio a Mario Napoli

FRANCO LISO (Violino)
SONIA FERNÀNDEZ SANCHEZ (chitarra)

DUETTO AMOROSO (nicolò Paganini)
HOMENAJE A TÀRREGA (Joaquin Turina)
CENTONE DI SONATE:SONATA I (Nicolò Paganini)

Ingresso libero
29/06/2016 Cultura & Bellezza: Antidoti alla violenza
Mercoledì 29 giugno 2016 - ore 17:00
Biblioteca Universitaria di Cagliari
Sala Settecentesca - Via Università 32
INVITO
Il FAI Sardegna intende lanciare con convinzione il progetto Cultura & Bellezza: Antidoti alla violenza, con l’auspicio che quella del 29 giugno sia la prima iniziativa di tante. Aderisce in tal modo alla diffusione del Docufilm “Desdemona e le altre” di Gegia Celotti, dell’Associazione Gi.U.Li.A giornaliste, regia di Silvano Piccardi.
E’ nella missione stessa del Fondo Ambiente Italiano educare alla convivenza civile e al rispetto attraverso una pedagogia della bellezza e della tutela del bello. È indubbio che le generazioni cui è permesso di accedere alla cultura (nelle sue molteplici forme) sin dall’infanzia sono quelle che non praticheranno, in età adulta, la violenza. Da ciò il titolo dell’iniziativa Cultura & Bellezza: Antidoti alla violenza che indica la violenza di genere come una reale malattia della nostra contemporaneità. Violenza sulle donne e femminicidio sono tra i più gravi problemi sociali che l'Italia oggi deve affrontare. All'analisi e alla comprensione di questo fenomeno è dedicata l’intera giornata di mercoledì 29 giugno 2016 con due iniziative promosse da una rete di associazioni e istituzioni che unendosi chiamano a raccolta la comunità regionale: Gi.U.Li.A giornaliste, Fai Sardegna, Master in Gender Equality, Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia, Università di Cagliari, Ministero dell’Interno, Ministero di Giustizia, Biblioteca Universitaria, MIBACT, MIUR.

La mattina del 29 alle ore 10:00, nella Casa circondariale di Uta, sarà proiettato in prima assoluta il docufilm "Desdemona e le Altre", tratto dall’omonimo spettacolo tenutosi nel carcere di San Vittore a Milano. La pièce, prodotta dalla rete Gi.U.Li.A giornaliste, col patrocinio dell' Ordine dei giornalisti lombardo e curato da Gegia Celotti, coordinatrice del Gruppo di lavoro dell' Ordine nazionale dei Giornalisti, vuole promuovere una riflessione sulle modalità e sul linguaggio utilizzati dagli organi di informazione per documentare fatti di cronaca nera tanto gravi.
Interverranno, oltre alla curatrice del filmato, studiose, esperte, professioniste, rappresentanti delle forze dell'ordine, della polizia penitenziaria e del volontariato per proporre un approccio multidisciplinare al problema.
Nel pomeriggio dalle ore 17:00, presso la Sala settecentesca della Biblioteca Universitaria (Via Università, Cagliari), si aprirà un dibattito sulla rappresentazione mediatica dei femminicidi e sulla necessità di integrare, fin dalla Scuola primaria, la programmazione didattica con discipline che educhino alla Cultura della parità attraverso l' Educazione sentimentale, la Cultura delle differenze, la Conoscenza delle diversità e il Linguaggio di genere.
Interverranno, oltre alla curatrice del filmato Gegia Celotti, la Prefetta di Cagliari, la Rettrice dell'Ateneo cagliaritano, la Presidente regionale del FAI Sardegna, i Presidenti dell' Ordine dei giornalisti della Sardegna e dell' Assostampa, professioniste, esperte e studiose. Sarà l 'occasione anche per approfondire le finalità di Gi.U.Li.A giornaliste, associazione che si sta attivando anche in Sardegna.

PROGRAMMA

MERCOLEDÌ 29 Giugno 2016 ore 10.00
UTA CASA CIRCONDARIALE
Ore 10:00 Saluti di Giacomo Porcu Sindaco di Uta Gianfranco Pala Direttore Casa Circondariale di Uta, Maurizio Veneziano Provveditore penitenziario della Sardegna
Proiezione Docufilm “Desdemona e le altre” di Gegia Celotti Gi.U.Li.A giornaliste, regia di Silvano Piccardi
Ore 11:00 Dibattito con Detenuti e Detenute Introduce e Coordina Roberta Celot Gi.U.Li.A giornaliste Responsabile ANSA Sardegna
Intervengono: Susi Ronchi Gi.U.Li.A giornaliste Gegia Celotti Gi.U.Li.A giornaliste Coordinatrice Gruppo lavoro Pari Opportunità Ordine Nazionale Giornalisti, Maria Antonietta Mongiu Presidente regionale FAI Sardegna, Rossana Carta Dirigente Ministero della Giustizia Cristina Cabras Docente di Psicologia Giuridica e Criminologia Università di Cagliari, Alessandra Uscidda Comandante della Polizia Penitenziaria di Uta, Saida Felce Ispettrice della Polizia di Stato, Maria Grazia Calligaris Presidente Associazione Socialismo Diritti Riforme, Rita Dedola Presidente Ordine degli avvocati di Cagliari, Ester Gessa Direttrice Biblioteca Universitaria di Cagliari, Daniela Diomedi Dirigente Liceo Siotto Cagliari

MERCOLEDÌ 29 giugno 2016 ore17:00 CAGLIARI
BIBLIOTECA UNIVERSITARIA DI CAGLIARI
Sala Settecentesca
Ore 17:00 Proiezione Docufilm“Desdemona e le altre” di Gegia Celotti Gi.U.Li.A giornaliste, Regia di Silvano Piccardi
Ore 17:50 Dibattito Introduce e Coordina Roberta Celot Gi.U.Li.A giornaliste Responsabile ANSA Sardegna
Intervengono: Giuliana Perrotta Prefetta di Cagliari, Ester Gessa Direttrice Biblioteca Universitaria di Cagliari, Susi Ronchi Gi.U.Li.A giornaliste Gegia Celotti Coordinatrice Gruppo lavoro Pari Opportunità Ordine Nazionale Giornalisti, Rossana Carta Dirigente Ministero della Giustizia, Carlo Pilia Docente di Diritto privato Università di Cagliari Presidente Mediatori Mediterranei, Celestino Tabasso Presidente Assostampa Sardegna, Francesco Birocchi Presidente Ordine dei giornalisti della Sardegna, Cristina Cabras Docente di Psicologia Giuridica e Criminologia Università di Cagliari, Daniela Diomedi Dirigente Liceo Siotto Cagliari, Maria Del Zompo Rettrice Università di Cagliari, Maria Antonietta Mongiu Presidente regionale FAI Sardegna

Ingresso libero
24/06/2016 IL DISAGIO E LA CURA
Biblioteca Universitaria di Cagliari
Sala Settecentesca - Via Università 32
24 giugno 2016 - ore 9.30

Universita degli Studi di Cagliari
Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia

IL DISAGIO E LA CURA
Tra medicina, etica e politica

V Seminario di studio in memoria di Vanna Gessa Kurotschka

Programma:

Ore 9.30
Inaugura: MARIA DEL ZOMPO
Saluta: ESTER GESSA
Modera: GIUSEPPE CACCIATORE
Intervengono:
RITA FADDA, Abitare la cura. Fragilità e strappi dell'esistenza come cifra dell'umano
EMILIA D'ANTUONO, Genere e cura tra bioetica e diritto
ALFREDO ZUPPIROLI: Le trame della cura. Persona e società fra biologia e biografia

Ore 16.00
Modera: EZIO LACONI
Intervengono:
MARIANNA ESPOSITO, Teologia economica e cura delle anime nei dispositivi di soggettivazione neoliberali
FRANCESCO MARROSU, Sostenibilità etica e politica del fallimento medico: il caso Alzheimer
MATTEO FRASCHINI, Il club dei ricchi. Per una oligarchia ragionata del network neuronale
Conclude: GABRIELLA BAPTIST

Ingresso libero